Le spiagge più belle d’Italia

| Pagina 1 | Pagina 2 | Pagina 3 | Pagina 4 | Pagina 5 |


Cala Cipolla, Domus de Maria (CA) / Sardegna

Una piccola cala di finissima sabbia bianca, di quelle che lasciano a bocca aperta. Siamo in Sardegna, sulla spiaggia di Cala Cipolla, l’ultima che si incontra in località Domus de Maria. L’arenile è setoso, baciato dal sole e riparato dal vento, con un fondale che digrada dolcemente verso il mare, quindi perfetto per un bagno ristoratore. L’acqua è cristallina con un colore che va dal verde smeraldo al turchese acceso e vanta un fondale sabbioso costellato da scogli. Tutt’intorno, la profumata macchia mediterranea e a pochi passi il Faro di Capo Spartivento, da cui godere una vista unica sulla costa. Da Cagliari, per approdare su questo incanto di spiaggia, dovrete dirigervi verso Chia percorrendo la SS 195 e poi proseguire sul Viale Spartivento.


Fiorenzuola di Focara, Parco del Monte San Bartolo (PU) / Marche
Una spiaggia per gli amanti della natura e del trekking, che vi regalerà una o più giornate di sole e relax. La bellezza e la tranquillità sono assicurate sulla Fiorenzuola di Focara, una caletta nel Parco del Monte San Bartolo, 1600 ettari di verde che si estende lungo la costa, tra i comuni di Pesaro e Gabicce Mare. La spiaggia libera e non attrezzata fa parte dell’omonimo piccolo borgo medievale, che situato a circa 200 metri a picco sul mare regala una vista impagabile sull’Adriatico. Per raggiungere questo paradiso marino basta percorrere uno dei sentieri, più o meno impervi, che partono dal borgo: ce n’è uno che con 20 minuti di camminata porta al mare, per una passeggiata che vi riconcilierà con il mondo. Un consiglio: fate scorta di acqua, cibo e magari un buon libro.


Baia di Punta Rossa, Mattinata (FG) / Puglia
La costa del Gargano, da Mattinata a Manfredonia, è un vero portento, con le sue falesie capolavoro e le sue vedute da cartolina. Tra le varie calette vi vogliamo presentare la meravigliosa Baia di Punta Rossa, una piccola spiaggia raggiungibile grazie a un sentiero da percorrere a piedi. Percorrendo il tratto verrete inebriati dal profumo intenso dei pini, per poi tuffarvi in un’acqua cristallina rigenerante. Essendo una baia poco conosciuta e quindi non eccessivamente affollata come le altre della zona, garantisce un’acqua limpida e pulita, per momenti tranquilli sotto il sole della Puglia. Dopo una giornata in spiaggia non lasciatevi sfuggire un’incursione nel candido borgo di Monte Sant’Angelo, un gioiello tra mare e montagna.


Spiaggia della Padulella, Portoferraio, Elba (LI) / Toscana

Verde, aspra e verace, l’Elba è la più grande isola dell’Arcipelago Toscano, la preferita dai toscani e da tutti quei viaggiatori amanti del mare, della natura e dello sport. Tra le sue spiagge più belle segnaliamo la Padulella di Portoferraio, un lido situato a est della Punta di Capo Bianco, che provvede a proteggerla dai venti provenienti da occidente, e diviso a ovest dalla Spiaggia delle Ghiaie da una scogliera e dalla Spiaggia di Cala dei Frati. Lunga poco più di 120 metri e circondata da falesie bianche, questa spiaggia è caratterizzata da ciottoli levigati e da un mare cristallino che fa invidia ai Tropici. Si raggiunge percorrendo la strada che porta verso Le Ghiaie, seguendo poi l’indicazione Padulella, Enfola. Un percorso a piedi con vista sulle mura medicee di Portoferraio vi alleggerirà il passo!


Spiaggia dell’Arco Magno, San Nicola Arcella (CS) / Calabria
Siamo a San Nicola Arcella, nella provincia di Cosenza, in uno dei luoghi più incredibili del litorale occidentale della Calabria. Un angolo di costa che sembra come scolpito da un grande artista, che in questo caso prende il nome di Madre Natura. Sì perché qui si trova un arco scavato nella roccia di stupefacente bellezza, che ha dato il nome alla caletta: Spiaggia dell’Arco Magno. Questo mare regala bagni rigeneranti in un’acqua smeraldina, passeggiate nella pietra e percorsi escursionistici unici come quello dell’Isola di Dino. Come arrivare? Il miglior mezzo per raggiungerla è la macchina visto, che la spiaggia è servita dalla SS 18. Una volta sul litorale cosentino, parcheggiate in località Marinella e scendete a piedi seguendo le indicazioni. Pronti a tuffarvi?


Spiaggia di Mottagrossa, Riserva Naturale di Punta Aderci, Vasto (CH) / Abruzzo
Il tratto di costa più bello dell’Abruzzo si trova a circa 10 km a nord di Vasto, inserito nella Riserva Naturale di Punta Aderci, un luogo di pace, verde e mare. Cinque chilometri di naturale bellezza tra dune, falesie e rocce che vanno dalla Spiaggia di Punta Penna alla foce del fiume Sinello, il quale segna il confine con il comune di Casalbordino. Qui, nella parte più occidentale si trova la bellissima e lunghissima Spiaggia di Mottagrossa, che selvaggia, incontaminata e tutta ciottoli si apre su di una vista mozzafiato. Un sentiero panoramico corre parallelo alla spiaggia: posto a 20 metri di altezza, è davvero suggestivo da percorrere a piedi o in bicicletta, e offre la possibilità di esplorare la vegetazione della riserva. Una scelta perfetta per gli amanti della natura e del relax!


Cala Luna, Golfo di Orosei (NU) / Sardegna
Una delle spiagge più particolari di questo articolo è Cala Luna, in Sardegna. Fantastica con il suo mare cristallino sfumato di blu e con la sua sabbia bianca mista a sassolini, è stretta da una ripida scogliera caratterizzata da ampie grotte dove trovare riparo dal sole cocente. Uno spettacolo di spiaggia, insomma, che è stata scelta per il set del film Travolti da un insolito destino di Lina Wertmüller (1974). Il fondale è basso, quindi adatto ai giochi dei più piccoli, mentre le sue acque al largo si trasformano nel paradiso dei subacquei. Cala Luna si raggiunge via mare con barche private o con i battelli dal porto di Cala Gonone o dalla spiaggia di Marina di Orosei; i trekkers troveranno un sentiero impegnativo con inizio da Cala Fuili o da Baunei


| Pagina 1 | Pagina 2 | Pagina 3 | Pagina 4 | Pagina 5 |